Come fare link building senza penalizzare un sito web?

2 minuti di lettura

Come fare link building senza penalizzare un sito web?

La SEO (Search Engine Optimization) è ormai conosciuta e richiesta da molti clienti che vogliono superare i loro competitors sui motori di ricerca. Questa pratica raccoglie tutte le strategie che hanno l’obiettivo di posizionare un sito web sempre più in alto nei risultati di ricerca di Google e degli altri browser.
Le strategie SEO si possono dividere in due macro categorie: quelle on-page e quelle off-page. Le prime consistono nella revisione dei testi in ottica SEO e nella sistemazione del sito web sul suo stesso codice di sviluppo.
Le seconde invece sono tutte le ottimizzazioni che si possono fare all’esterno del proprio sito, come la link building, ovvero la generazione di link esterni che rimandino al proprio sito web.

Penalizzazioni con la link building: cosa dice Big G

Quello che in molti non sanno, però, è come fare link building senza penalizzare il posizionamento del sito web e continuando ad avere l’approvazione di Google. Se dovessimo attenderci a ciò che vuole Big G, la link building dovrebbe essere un processo naturale e non guidato dalle abilità di un SEO specialist. In sostanza Google ci dice che un sito con contenuti di qualità verrà automaticamente linkato da altri siti per approfondire i loro contenuti…
Troppo bello per essere vero!

Link building a pagamento e link building naturale

La link building naturale, ovvero quella descritta nel paragrafo precedente, non è un obiettivo irraggiungibile. Non è, però, adatta ad un sito di nuova costruzione che non ha ancora un brand conosciuto sul quale far riferimento. Quindi è giusto porre molta attenzione ai contenuti del nostro sito per auspicare in quante più condivisioni da parte di altre persone, ma oltre a questo si può parlare anche di link building a pagamento, solo se di qualità!

Come fare link building tramite i guest post?

I guest post sono la strategia di link building a pagamento più utilizzata e più utile per posizionarsi. Si tratta di trovare siti web autorevoli e commissionare loro la pubblicazione di articoli che rimandino al proprio sito web! I siti web selezionati dovranno essere in tema con il tuo sito internet e, utilizzando tool come SEOZoom puoi verificare la loro autorevolezza. L’aspetto interessante di questa strategia è che, se fatta con criterio, può portare numerosi vantaggi con un investimento variabile in base alle tue disponibilità.

Se non hai budget da dedicare alla link building puoi comunque optare per altre semplici strategie:

  • Iscrivere il tuo sito web in liste online di attività locali.
  • Chiedere ad amici blogger di scrivere articoli che rimandino al tuo sito web. Anche in questo caso bisogna fare attenzione e selezionare siti autorevoli.
  • Creare pagine social che rimandano sempre al tuo sito web.


Questa spiegazione su come fare link building ti è stata utile? Scopri altri articoli sul nostro blog o contattaci per un preventivo! 

24 Maggio 2021
Autore: Giulia Galimberti di Giulia Galimberti